GUNS N’ ROSES: “COME ALCUNI CREDONO IN DIO, I NOSTRI FAN CREDONO IN NOI. NOI SIAMO LA LORO RELIGIONE!”

guns_n_roses

Bella storia il rock & roll, sempre uguale però bella. Ragazzi che si incontrano per caso, non sanno suonare però imparano. Idoli che poi sono sempre gli stessi. Whisky, droghette, dormire per terra, un po’ di ragazze.

La storia dei Guns N’Roses è come tutte le altre, tanto che alla fine non sai se sia vera o tutta inventata!!!Allora che sia vera o che sia falsa…o che la si conosca o no io accenno a presentare i componenti del gruppo.

William Bailey, detto Axl Rose è il tipico ragazzetto di strada “lasciaminpaceperché”. Il padre se ne è andato quando lui era molto piccolo, il patrigno lo picchiava e abusava di lui e di sua sorella. Ha i suoi buon motivi per essere incazzato, sentirsi isolato. Prima di arrivare a Los Angeles ha sviluppato una discreta dipendenza dall’alcol e collezionato varie denunce.

Jeff Stradlin’, detto Izzy un ragazzo con moderata propensione al consumo di alcolici e droghe a buon mercato. Prima di trasferirsi a Los Angeles si è diplomato e ha imparato a suonare la chitarra ritmica.

Saul Hudson, detto Shash. I suoi sono separati. Si è trasferito a Los Angeles con il padre nel 1977 ed è cresciuto a stretto contatto con il mondo musicale. Suona abbastanza bene la chitarra.

Steven Adler suona la batteria. Non si sa molto di lui.

Michael McKagan, detto Duff suona il basso, chitarra e batteria. Ha alternato la sua presenza in almeno trenta band di Seattle. Evidentemente dotato di poca pazienza ha lasciato Seattle e si è recato a Los Angeles.

Sono questi i cinque tipi che Tom Zutaut, va a scovare in una stanza di Gardner Strett dove i ragazzi provano e si chiamano già Guns n’ Roses.

Una Risposta to “GUNS N’ ROSES: “COME ALCUNI CREDONO IN DIO, I NOSTRI FAN CREDONO IN NOI. NOI SIAMO LA LORO RELIGIONE!””

  1. Morgan Steinmeyer Says:

    Che pena i guns n’roses…vent’anni fa sul tetto del mondo…oggi costretti a dividersi fra una rock band da festival di provincia e il progetto solista di un paranoico che riesce a malapena a guadagnare un disco d’oro dopo un’attesa durata 15 anni…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: