YNGWIE MALMSTEEN

yngwie-malmsteen

 

Pochi sono i musicisti in possesso di un suono e di uno stile così unici da essere riconoscibili alla prima nota. Il tono, il vibrato e la tecnica del picking sono stati, e sono, fonte d’ispirazione per un paio di generazioni di aspiranti “guitar heroes” non solo affiliati alla “Shred music”.

La sua filosofia è semplice, riassumibile nella frase prima suona, poi parla. “Lo è sempre stato. Credo più ai fatti che alle parole. E la musica sono i miei fatti”. Fatto espressi attraverso una Stratocaster ormai indissolubilmente legata a Yngwie. Uomo immagine Fender, un modello a suo nome e una collaborazione fattiva e continuativa con lo staff della premiata ditta fondata nel lontano 1939 da Leo Fender, Johann Yngwie Lannerback, ribattezzatosi Malmsteen, già a cinque anni imbraccia una vecchia acustica dimostrando subito una certa dimestichezza con lo strumento.

Ma l’episodio chiave, destinato a cambiargli la vita, è di due anni più tardi. “era scomparso Jimi Hendrix e la televisione mandò in onda un lungo servizio su di lui. Rimasi come fulminato: iniziai a suonare il giorno in cui Jimi morì”. Quasi facendo intendere un ideale passaggio di consegne.

Ma non è uno sbruffone, Yngwie. Solo uno che si attiene ai fatti. La madre inoltre possiede una discreta raccolta di dischi di musica classica e la sorella suona il flauto: va da sé che la musica dotta rivestirà un ruolo importante nella formazione artistica.

Ho sempre cercato di fondere questi due mondi,solo in apparenza lontani.  In fondo , quei compositori non sono forse stati le prime rockstar?” E a proposito di passioni… “Sono un supertifoso della Ferrari. Ne possiedo alcune e seguo la Formula 1 come gli americano il baseball. Guidare uno di quei bolidi dà la stessa emozione di un solo di chitarra”.

(Paolo Battigelli – Guitar Heroes)

Annunci

2 Risposte to “YNGWIE MALMSTEEN”

  1. Il mio preferito 🙂

  2. fabrizio fortunati Says:

    Sei Il CHITARRISTA piu’ Forte del Globo.
    Ho appreso da te yngwie j. malmsteen,da Mark Knopfler ed il Grande JIMI
    HENDRIX, molto circa la sei corde;
    Conoscerti sarebbe per me un gran dono in questa vita,dove purtroppo
    le insidie e le invidie sono molte,ma uno dei miei desideri e’ suonare con te per provare il brivido di fare ARTE-VERA con L’ARTE-VIVENTE.

    Qualcuno mi ha consigliato di non Divinizzarti,l’ho lasciato alle sue canzoncine da piazzetta…;Mentre io ancora spero di conoscerti di persona,
    e perche’ no?? Farti sentire il brivido di suonare con me,che non sono nessuno,ma che un giorno sentirai parlare di FABRIZIO FORTUNATI di una citta’ artisticamente paralizzata, Roma.

    Stammi bene Genio,che tu hai fatto solo del bene in questo pianeta,ciao Amico Mio.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: