Archivio per Presentzione

«A VOLTE SONO SPAVENTATO DI ESSERE OZZY OSBOURNE. MA MI SAREBBE POTUTA ANDARE ANCHE PEGGIO. AVREI POTUTO ESSERE STING.»

Posted in Ozzy Osbourne with tags , on 4 maggio 2009 by blackout87

ozzy

Il frontman leggendario dei Black Sabbath lascia la band madre alla fine degli anni ’70, un po’ perché stanco dei dissidi con Iommi e un po’ perché in condizioni troppo pietose per riuscire a sostenere l’attività della band. Ozzy ci mette però ben poco a rimettersi in piedi, e fatta amicizia con il promettente guitar hero Randy Rhoads, organizza la sua band solista. I primi due album esplodono come bombe sul nascente mercato heavy metal, grazie anche al suono moderno della chitarra di Randy e alle sue meravigliose composizioni, cosicché Ozzy assurge definitivamente al ruolo di leggenda per i metal kids.

Nel 1982 un maledetto incidente aereo prima Ozzy del suo più grande amico e il mondo della musica di un chitarrista geniale, ma il cantante riesce a riorganizzarsi in breve tempo e continua a incidere nel corso degli anni degli ottimi dischi, grazie alla collaborazione con un guitar players del livello di Brad Gillis e soprattutto di Jake E. Lee e Zakk Wylde.

 

Blizzard of Ozz

Diary of a Madman

Bark at the Moon

The Ultimate Sin

No Rest for the Wicked

No More Tears

Ozzmosis

Down to Earth

Under Cover

Black Rain