Archivio per Van Halen

VAN HALEN – VAN HALEN 1978

Posted in Van Halen with tags , , on 21 maggio 2009 by blackout87

Van_Halen-Van_Halen 1978

Caldo, esplosivo, nuovo. Il primo album dei Van Halen è un disco rivoluzionario, uno di quei dischi che hanno letteralmente segnato la storia del rock. La musica del gruppo, in sé, non è originalissima, ma visto che si tratta, fondamentalmente di energico rock ‘n’ roll di derivazione montrosiana, ma la grandissima carica e soprattutto lo stile innovativo delle parti di chitarra, sua ritmiche che soliste, contribuiscono a conquistare il cuore di moltissimi hard rockers.

Fra le altre cose Eddie perfeziona il tapping, diventandone il maestro indiscusso e inserisce parecchi riferimenti neoclassici (in particolare la fuga à la Bach) nei suoi assoli. Pezzi migliori: l’opener Running With The Devil,   il grande rifacimento di You Really Got Me dei Kinks e, naturalmente, lo strumentale chitarristico Eruption.

 

Runnin’ With the Devil

Eruption

You Really Got Me (The Kinks Cover)

Ain’t Talkin’ ‘bout Love

I’m the One

Jamie’s Cryin’

Atomic Punk

Feel Your Love Tonight

Little Dreamer

Ice Cream Man

On Fire

VAN HALEN

Posted in Van Halen with tags , , on 21 maggio 2009 by blackout87

van halen

Nati come Mammoth a metà degli anni ’70, si danno da fare devastando i club di Pasadena e dintorni. Grazie a una raccomandazione di Gene Simmons dei Kiss (che rimane impressionato da una loro esibizione), riescono finalmente a ottenere un contratto discografico in Van Halen.

Il primo album della band esplode letteralmente sulla scena rock americana, grazie alla notevole dose si energia dei quattro e, soprattutto, alla tecnica innovativa di Eddie: il chitarrista olandese (lui e il fratello Alex si trasferirono negli States da ragazzini) diventa ben presto l’idolo incontrastato degli aspiranti guitar heroes di tutto il mondo.

Dopo 1984, l’album di maggior successo, David Lee Roth si lascia tentare dalla carriera solista e lascia la band, sostituito dal più dotato Sammy Hagar.

Alla fine degli anni ’90 i Van Halen tentano la carta della reunion con Roth, ma tutto sfuma. A questo punto, però, Hagar ha già lasciato infuriato e al suo posto arriva il bravissimo Gary Cherone. Purtroppo 3 è un brutto album e non vende quanto ci si aspetta, e alla fine Gary preferisce riformare il suo gruppo.